Progetto Cuscinetto “una mamma”

Tempo di lettura: < 1minuto

Con immenso piacere pubblichiamo la testimonianza della mamma di una bambina prematura che ha beneficiato delle terapie gratuite previste dal Progetto Cuscinetto

Buonasera,

Sono la mamma di R., nata il 26 ottobre scorso al San Pietro Fatebenefratelli a sole 25 settimane.

Queste poche righe sono per esprimervi la mia gratitudine per il vostro appoggio e finanziamento al Progetto Cuscinetto.

R., come tutti i prematuri estremi, ha necessità di fisioterapia, ma la giungla burocratica del SSN ci stava costringendo a rimandare la sua riabilitazione. Non vi nascondo che questa situazione mi provocava molta angoscia: la consapevolezza di star perdendo del tempo prezioso era per me un motivo di ansia ulteriore, tra gli altri che potete immaginare. Nel frattempo infatti a Rachele è stata anche diagnosticata una grave ipoacusia bilaterale.

In ospedale ci hanno parlato del Progetto Cuscinetto. Quando ho capito che i tempi per rientrare nei programmi della asl si allungavano molto ho contattato Giovanni e Vincenzo. Entrare in contatto con loro ed essere ricevuti è stato facilissimo e sopratutto molto rapido.

Vincenzo, in particolare, sta seguendo direttamente R. ed è davvero per noi un punto di riferimento: preciso, accogliente, disponibile, sempre pronto a dare supporto.

In poche sedute mi sembra che R. stia già facendo grandi progressi.

Il Progetto Cuscinetto ci ha dato la possibilità di iniziare tempestivamente la riabilitazione di R., di non perdere tempo, e per questo vi ringrazio.

Ci hanno parlato della possibilità di devolvere alla fondazione il 5×1000: sicuramente potrete contare sul nostro contributo, in modo da poter restituire, seppur in minima parte, quanto ci è stato donato fino ad ora.

Grazie ancora per il supporto che ci date.

Maggiori informazioni sul Progetto Cuscinetto