Skip to content

Centro Polivalente TABASAMU

Il villaggio di Mutwanga, situato nel nord Kivu del Congo, è caratterizzato da una povertà assoluta. Il territorio è preda di oltre 100 gruppi armati anche a causa delle importanti risorse del sottosuolo.

La popolazione non ha la minima di consapevolezza  delle proprie potenzialità, ma al contrario vive in uno stato di  rassegnazione e di profonda disgregazione sociale.

Nel villaggio non esistono  strutture in grado di sostenere la comunità  nelle sue “non espresse” richieste di evoluzione socio-culturale.

A continuazione del progetto già attuato nel villaggio  della Scuola Emanuela Panetti, la Fondazione è intervenuta a supporto dell’intera famiglia con la realizzazione di un centro polivalente, culturale e sociale, con lo scopo di migliorare l’alfabetizzazione della popolazione e sostenere l’aggregazione sociale nella condivisione di uno spazio comune di incontro e formazione.

Il Centro “TABASAMU”, che in swahili significa SORRISO, costruito in collaborazione con l’Associazione Prosolidar, è edificato in muratura ed è composto da una grande sala, una biblioteca e un piccolo campo sportivo.

 La funzione del centro è quella di rappresentare un punto di aggregazione per la comunità e al tempo stesso di favorire lo sviluppo culturale.

Il principale obiettivo consiste nel superare la disgregazione sociale attualmente presente nel villaggio e di contribuire attraverso azioni culturali e di formazione ad una progressiva presa di coscienza da parte della popolazione delle proprie potenzialità e risorse.

La gestione del centro si basa sulla collaborazione dell’associazione “Groupe de Renouveau Charismatique Catholique” della Diocesi di Butembo Beni, presente sul luogo.

Il Centro polivalente “Tabasamu” è stato inaugurato domenica 27 agosto 2017 alla presenza delle autorità locali, del gruppo Carismatico ma soprattutto della popolazione di Mutwanga.

inaugurazionevideo

Rapporto finale descrittivo dell’ultimazione dei lavori di costruzione

Download della Sintesi del quindicesimo  Rapporto intermedio (31/10/2017)

Progetto co-finanziato da:

Logo prosolidar new