Posa della prima pietra per le nuove aule della nostra Scuola Emanuela Panetti

Nel 2022, malgrado la recrudescenza della guerra civile e il proseguimento della pandemia di Covid, i responsabili della Scuola Emanuela Panetti, hanno voluto dare un messaggio di speranza promuovendo la costruzione di tre nuove aule per la scuola d’infanzia, affinché il maggior numero di bambini possa essere ricevuto dalla struttura. La Fondazione, grazie alla donazione dell’istituto bancario del Credit Agricole, provvederà ad acquistare i banchi e le attrezzature necessarie.

L’intento è quello di restituire loro la serenità che l’infanzia merita, oggi calpestata dalla ferocia della guerra civile, colpita dalla pandemia, e avvelenata dalla fame.
In concomitanza di questo importante evento per la Scuola Emanuela Panetti e i suoi alunni vogliamo ringraziare sia coloro che si adoperano per la Scuola sul territorio, sia chi, tramite il progetto adotta l’istruzione e le donazioni si prodiga per la sua sopravvivenza e crescita.
Di seguito desideriamo condividere con voi i filmati e le foto che riprendono il giorno della posa della prima pietra e i festeggiamenti che ne sono seguiti.

Deliziosi appaiono i nostri bambini della scuola dell’infanzia nel cantare le loro gioiose filastrocche, mentre speranza ed energia ci trasmettono i balli dei ragazzi delle classi di avviamento al lavoro. Particolarmente denso di significato ci appare la foto simbolo del bambino aggrappato alle gambe della maestra mentre Suor Marie Francoise posa la prima pietra per le nuove aule.
Questa piccola donna coraggiosa forte e tenace ha permesso e reso possibile la non facile impresa d’istituire dal niente la Scuola Emanuela Panetti nel suo villaggio di Mutwanga, uno dei territori più esposti nella guerra civile del Congo per il possesso delle miniere di materiali preziosi. La sua fede, il suo amore, la nostra Emanuela da lassù, e tutta la Fondazione realizzano ogni giorno questo miracolo di vita, a cui il bambino della foto sembra fiduciosamente aggrapparsi.