La beneficenza sbarca ad Amendolara con la Fondazione E. Panetti

Tempo di lettura: < 1minuto

A Natale, si sa: sono tutti piu’ buoni. Alla tradizione non è mancato, il sindaco di Amendolara, avv. Salvatore Antonio Ciminelli, che ha deciso di mostrare sostegno alla Fondazione “Emanuela Panetti”. Il primo cittadino ha creduto, da subito, nell’opera dell’organizzazione benefica romana e per il periodo natalizio ha acquistato, a nome dell’amministrazione comunale, ben 50 panettoni artigianali, provenienti dalla Sardegna, il cui ricavato sarà destinato alla realizzazione dei progetti della Onlus. Amendolara è una ridente cittadina dell’Alto Ionio Cosentino, distante 500 chilometri dalla Capitale. Il piccolo centro calabrese, ha dato a Roma tanta forza lavoro, per decenni. Non ultimo, Giuseppe Tucci: logopedista amendolarese, coordinatore della Onlus Panetti. Perciò il sindaco Ciminelli ha sposato la causa benefica, senza alcuna esitazione. In una missiva, all’amico e concittadino Giuseppe, Ciminelli, mostrava la sua gratitudine per aver avuto la possibilità di condividere gli ambiziosi progetti della Fondazione Panetti. E ancora –“nel corso della legislatura saremo sempre vicini alla nobile Fondazione di cui fai parte”. Le parole del primo cittadino calabrese, hanno suscitato grande apprezzamento da parte dei vertici della Onlus. “Amendolara è un punto di inizio e non di arrivo. Contiamo molto sulla solidarietà e sulla bontà degli amendolaresi”, la replica della Fondazione Panetti, che a pieni polmoni si avvia verso un 2012 sempre piu’ roseo e ricco dei migliori propositi.