20 dicembre 2017

Buon Natale 2017

 

Anche quest'anno il 13 dicembre c'è stata la Cena di beneficenza dei volontari della Fondazione, un'occasione per ricordare tutti insieme Emanuela nel giorno del suo compleanno.  Alla cena ha partecipato un gruppo sempre più folto di volontari sui quali si fonda la forza della nostra Fondazione e che ci permette il raggiungimento di obiettivi solidali sempre più ambiziosi. Ma questo Natale ci ha portato un dono davvero speciale: l'Ospedale Bambino Gesù, riconoscendo l'impegno di ospitalità prestato con la nostra casa di Manu ci ha consegnato a nome di Papa Francesco un quadretto fatto dai bambini ricoverati.

Per rivivere i momenti della cena di beneficenza del 13 dicembre accedi alla galleria fotografica e leggi le parole di augurio e ringraziamento di Maria Teresa, presidente dell Fondazione:

"Il Natale al giorno d'oggi assume tanti significati, ma  a noi  sopra ogni cosa ci ricorda che bisogna avere fede in un mondo migliore, che la rinascita è sempre possibile. La Fondazione ne è una prova.

Dal grande dolore per la scomparsa della mia adorata figlia, grazie a voi, alla vostra partecipazione e alle vostre donazioni, anche quest'anno abbiamo portato avanti il nostro progetto di rinascita:

La casa di Manu, la casa di accoglienza gratuita per le famiglie  dei pazienti ricoverati all'ospedale Bambino Gesù di Palidoro, che solo quest'anno ha ospitato 67 famiglie;

Gli accompagni in ospedale, che hanno ripreso vigore grazie alla generosa donazione di un'auto preposta;

Le terapie domiciliari gratuite per i bambini con problemi neuropsicomotori, attive a Roma e a Lanciano, il cui numero quest'anno è ammontato a 1650;

Il progetto della Scuola Emanuela Panetti e il Centro Tabasamu, a Mutwanga, in Congo, a sostegno della popolazione vessata dalla guerra civile;

Le donazioni alla popolazione  di Visso, cittadina totalmente devastata dal terremoto dello scorso anno.

E poi naturalmente tutto il fantastico gruppo di volontari che opera nel reparto di neurologia dell' ospedale Bambino Gesù, senza il quale la Fondazione non sarebbe la stessa.

Amici possiamo senza dubbio chiudere quest'anno di Fondazione con serenità  e soddisfazione
....BUON NATALE A TUTTI

Maria Teresa Savastani