21 giugno 2017

Diecimila euro per Visso

La nostra raccolta fondi per le popolazioni terremotate è felicemente terminata il 19 giugno 2017, presso il comune di Visso, con la consegna al Sindaco Giuliano Pazzaglini, di un assegno del valore di 10.000 euro!!

La somma devoluta è stata il frutto dell’evento di beneficenza “Il dono e l’arte” svoltosi a Roma il 27, 28 e 29 gennaio scorso nell'antico Ospedale delle Donne. La mostra ha dato il via a una gara di solidarietà e sensibilità che ha coinvolto artisti e visitatori e si è conclusa con una importante donazione privata.

Oggi siamo molto felici di aver potuto dare un piccolo contributo alla popolazione di Visso, che a 10 mesi di distanza dal sisma, ancora non ha ricevuto l’assistenza minima prevista in caso di disastri naturali, tra cui le casette.

In questo momento a Visso vivono solo 200 persone allo stremo. Noi della Fondazione rimarremo al loro fianco, per far sì che la comunità non si disperda. La raccolta fondi sarà destinata alla costruzione di un luogo d’incontro per i cittadini, una sorta di piazza intorno alla quale ricostruire Visso.

 

   
Galleria fotografica Intervista al Sindaco

Anche la stampa, commentando la consegna della somma al Sindaco Pazzaglini, ha messo in risalto gli sforzi fatti dallaFondazione nel coinvolgere artisti e sostenitori per il raggiungimento di questo risultato (leggi la notizia data da ANSA

E ancora riportiamo con piacere quanto ha voluto scrivere l'ex-segretario del comune di Visso Marcello Santopadre:

"Dopo cinque mesi di raccolta fondi, finalmente MISSIONE COMPIUTA!!! La Fondazione Emanuela Panetti, in collaborazione con il Gruppo Donatori Sangue della Presidenza del Consiglio, ha raccolto la somma di 10.000 euro in favore del Comune di Visso, a beneficio delle popolazioni terremotate.

La somma, maturata soprattutto in occasione della manifestazione-evento del 27-28-29 Gennaio “Il Dono e l’Arte”, che si è svolto a Roma presso l’antico complesso “Ospedale delle donne”, che ha visto la presenza di ospiti prestigiosi, è stata “consegnata” nelle mani del Sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini, che ha assicurato sarà destinata alla costruzione di un luogo d’incontro per i cittadini, una sorta di piazza intorno alla quale ricostruire Visso.

Prego tutti voi di rivolgere un ringraziamento affettuoso e sentito alla Fondazione, per l’intensità dello sforzo della raccolta, e anche perché si muove in un solco di beneficenza vera, senza filtri, basata sul rapporto diretto, sulla nobiltà del mezzo e del fine, sull'amore sincero per la nostra Visso. Se proprio vorrete valorizzare la Fondazione, c’è la possibilità di donare il 5 per mille.

Un grazie convinto a tutti i sostenitori dell’iniziativa, dalla contributrice più grande (si parla di migliaia di euro riconducibili a una sola persona), a chi ha acquistato anche un solo biglietto. Ogni contributo vale tanto, e tutti noi faremo il possibile per non perderlo e far sì che venga ben speso (in altre parole, Giuliano Pazzaglini, gli amici della Fondazione ti staranno dietro finché l’opera non sarà compiuta).

Grazie mille a Goffredo e Maria Teresa Panetti, ad Antonio Renzetti, e a tutto il loro staff. CR EDO PROPRIO CHE VISSO VI SARA’ GRATA, perché VISSO E I VISSANI SONO VIVI, E RICONOSCONO LA BONTA’…

Da ultimo, grazie mille anche ad Andrea Magagnini della “Trattoria Manturna” in Canale Monterano per aver contribuito con l’acquisto di un blocchetto intero. E’ l’inizio di un gemellaggio solidale tra questi due Comuni? Chi può dirlo? Noi faremo la nostra parte per concretizzarlo."